Universitą degli Studi di Pavia - Facoltą di Scienze MMFFNN

Le informazioni di questo sito non sono pił aggiornate. Consultare il nuovo link
Home

HomeDidatticaCorsi › Parassitologia ed associazioni simbiotiche

Parassitologia ed associazioni simbiotiche

Corsi di laurea:
Biologia sperimentale ed applicata
Docenti:
Sacchi Luciano
Anno accademico:
2010/2011
Crediti formativi:
6
Decreto Ministeriale:
270/04
Ore di lezione:
48
Lingua di insegnamento:
Italiano

Modalitą

Esame esclusivamente orale sugli argomenti trattati a lezione

Prerequisiti

Conoscenza di base di zoologia generale e sistematica.

Programma

Differenti tipi di associazioni simbiotiche (commensalismo, mutualismo, parassitismo). La teoria della simbiosi seriale e l’origine della cellula eucariotica. Possibili ricadute applicative dello studio della simbiosi endocellulare nel controllo di insetti e di nematodi di interesse sanitario. Introduzione del concetto di Paratransgenesi ed esempi di modelli in cui sono gią praticabili interventi applicativi su insetti vettori. Diffusione del fenomeno parassitario e introduzione del concetto di ambiente entozoico. Artropodi ectoparassiti e vettori. Importanza delle modificazioni ambientali nella diffusione degli insetti vettori. Esempi di interventi ambientali legati al controllo dei vettori malarici. Le principali malattie parassitarie provocate da protozoi trasmessi da insetti vettori (generi Leishmania, Trypanosoma, Plasmodium). Influenza delle principali malattie veicolate dagli insetti (peste, tifo petecchiale, malaria) sulla storia, sullo sviluppo e sulla stessa composizione genetica dell’uomo. Malattie sostenute da protozoi a trasmissione oro-fecale (amebe, flagellati delle vie digerenti e urinarie, ciliati). Malattie trasmesse da Trematodi appartenenti ai generi Fasciola, Schistosoma, Paragonimus, Dicrocoeliuum, Opistorchis, Clonorchis. Importanza delle modificazioni ambientali (ambiente acquatico), delle abitudini alimentari e dei comportamenti a rischio nella diffusione delle malattie trasmesse dai trematodi. Cestodi endoparassiti appartenenti ai generi Diphyllobotrium, Tenia, Dipylidium, Hymenolepis, Echinococcus. Diffusione delle infestazioni da cestodi legate alla piscicoltura, all’allevamento del bestiame ed alle abitudini alimentari. Nematodi endoparassiti appartenenti ai generi Ascaris, Ancylostoma, Necator, Strongyloides, Capillaria, Trichinella, Dioctophyma, Toxocara, Anisakis, Enterobius. Le filariosi e il ruolo degli insetti vettori sulla loro diffusione. Considerazioni sugli aspetti storici ed economici legati alle malattie trasmesse dai nematodi.
Il Corso sarą integrato da laboratori che offriranno agli studenti l’opportunitą di osservare e riconoscere i pił importanti parassiti trattati a lezione. Particolare attenzione sarą riservata al riconoscimento, su base microscopica, delle quattro specie di Plasmodi malarici.

Bibliografia

Parassitologia generale e umana. De Carneri. Casa Editrice Ambrosiana.
Parassiti e parassitosi umane. Scaglia, Gatti, Rondanelli. Selecta Medica.


Elenco appelli e prove

Nessuna prova presente

Credits: apnetwork.it