UniversitÓ degli Studi di Pavia - FacoltÓ di Scienze MMFFNN

Le informazioni di questo sito non sono pi¨ aggiornate. Consultare il nuovo link
Home

HomeDidatticaCorsi › Metodi Fisici in Chimica Organica

Metodi Fisici in Chimica Organica

Corsi di laurea:
Chimica
Docenti:
Mellerio Giorgio Giacomo
Anno accademico:
2012/2013
Crediti formativi:
6
Ambiti:
CHIM/06
Decreto Ministeriale:
509/99
Lingua di insegnamento:
Italiano

ModalitÓ

L’esame consiste in una prova orale.

Prerequisiti

Concetti di base di fisica, chimica organica e chimica analitica

Programma

Sono illustrati i componenti la strumentazione necessari per introduzione, ionizzazione, separazione e rivelazione. Sono brevemente esaminati gli ioni che compongono lo spettro di massa. Vengono illustrate le varie tecniche di ionizzazione complementari alla ionizzazione elettronica (EI) ovvero: CI (positiva e negativa), ECNI, FI, FD, FAB, L-SIMS, PDMS, MALDI, SELDI, ESI, APCI, APPI, DESI (ed altre tecniche di ionizzazione “diretta” in ambiente). Vengono pure illustrati i processi di attivazione per collisione (CID) alla base delle tecniche di massa/massa. Sono trattate le risposte che un sistema cromatografo - spettrometro pu˛ fornire nell’analisi qualitativa e quantitativa. Gli esempi di applicazioni in GC-MS e LC-MS sono tratti dall’analisi ambientale, alimentare e biomedica. Sono poi proposti alla scelta degli studenti due percorsi per il completamento del corso. Approfondimento delle informazioni deducibili da uno spettro di massa: il peso molecolare e le indicazioni sulla struttura. Oppure l’aiuto che il calcolatore pu˛ fornire nel processo di interpretazione dello spettro di massa: ricerca in banca dati, metodi che classificano, metodi che interpretano, metodi basati sulle regole di frammentazione.

Bibliografia

J. H. Gross, Mass Spectrometry. A Textbook 2nd Edition, Berlin and Heidelberg, Springer Verlag, 2011.


Elenco appelli e prove

Nessuna prova presente

Credits: apnetwork.it