Universitą degli Studi di Pavia - Facoltą di Scienze MMFFNN

Le informazioni di questo sito non sono pił aggiornate. Consultare il nuovo link
Home

HomeDidatticaCorsi › Chimica Organica e laboratorio

Chimica Organica e laboratorio

Corsi di laurea:
Chimica
Docenti:
Toma Lucio, Quadrelli Paolo
Anno accademico:
2012/2013
Codice corso:
500177
Crediti formativi:
15
Ambiti:
CHIM/06
Decreto Ministeriale:
270/04
Lingua di insegnamento:
Italiano

Modalitą

Al termine del corso di laboratorio e prima di sostenere l'esame finale di profitto, lo studente consegnerą le relazioni relative alle esperienze condotte in laboratorio.
Prima dell'esame orale lo studente deve sostenere una prova scritta, basata sulla interpretazione di spettri IR ed NMR
L'esame finale sulla parte teorica consiste in un colloquio orale.

Prerequisiti

La parte teorica del corso richiede che lo studente conosca i concetti fondamentali della Chimica Generale che sono trattati nei corsi di Chimica del primo semestre.
I contenuti del corso di laboratorio per la parte pratica non richiedono particolari prerequisiti, essendo un corso di tipo introduttivo.

Programma

Vengono inizialmente richiamati i concetti fondamentali della chimica in relazione allo studio della struttura e delle proprietą delle molecole organiche: configurazione elettronica degli atomi ed orbitali atomici, orbitali ibridi del carbonio, orbitali molecolari, legami chimici, legami covalenti puri e polari, effetto induttivo ed effetto di risonanza, acidi e basi, misura di aciditą e basicitą, effetto dei sostituenti su aciditą e basicitą, definizione secondo Lewis e teoria di Pearson degli acidi e basi hard e soft. La parte principale del corso si occupa delle principali classi di composti organici monofunzionali: idrocarburi saturi, insaturi ed aromatici, alogenuri alchilici e arilici, alcoli e fenoli, aldeidi e chetoni, acidi carbossilici e loro derivati, ammine. Dei composti di ciascuna classe vengono esaminati la nomenclatura, le proprietą caratteristiche, la sintesi, la reattivitą ed i meccanismi delle reazioni di trasformazione degli stessi. Alla luce della stereogenicitą dell’atomo di carbonio e dei principi della chiralitą vengono affrontati gli aspetti stereochimici connessi. Vengono infine introdotti i polimeri organici e le reazioni di polimerizzazione.
Nel corso teorico di laboratorio vengono prese in esame: Spettroscopia di Risonanza Magnetica Nucleare. Equivalenza o non equivalenza dei protoni. Fattori di schermo e deschermo. Chemical shifts. Spettri del I ordine. Accoppiamenti di spin. Protoni aromatici. Protoni olefinici. Spettroscopia Infrarossa. Assorbimento dei principali gruppi funzionali
Nelle Esperienze di Laboratorio vengono trattate, in teoria e in pratica, le principali tecniche per l'isolamento, la purificazione e la caratterizzazione di semplici composti organici. Vengono inoltre proposte alcune facili reazioni, la cui realizzazione consente l'acquisizione di una miglior manualitą in laboratorio.
Introducono la parte pratica del Corso alcune note sulla Sicurezza nel Laboratorio Chimico.

Bibliografia

Testi di riferimento:
M. Loudon, Chimica organica con Modelli Molecolari, EdiSES?, 2010.
D.L. Pavia, G.M. Lampman. G.S. Kriz, “Il laboratorio di Chimica Organica”, Milano, Sorbona, 1994.


Moduli

Docente:
Toma Lucio
Crediti formativi:
9
Ambito:
CHIM/06

Programma

Vengono inizialmente richiamati i concetti fondamentali della chimica in relazione allo studio della struttura e delle proprietą delle molecole organiche: configurazione elettronica degli atomi ed orbitali atomici, orbitali ibridi del carbonio, orbitali molecolari, legami chimici, legami covalenti puri e polari, effetto induttivo ed effetto di risonanza, acidi e basi, misura di aciditą e basicitą, effetto dei sostituenti su aciditą e basicitą, definizione secondo Lewis e teoria di Pearson degli acidi e basi hard e soft. La parte principale del corso si occupa delle principali classi di composti organici monofunzionali: idrocarburi saturi, insaturi ed aromatici, alogenuri alchilici e arilici, alcoli e fenoli, aldeidi e chetoni, acidi carbossilici e loro derivati, ammine. Dei composti di ciascuna classe vengono esaminati la nomenclatura, le proprietą caratteristiche, la sintesi, la reattivitą ed i meccanismi delle reazioni di trasformazione degli stessi. Alla luce della stereogenicitą dell’atomo di carbonio e dei principi della chiralitą vengono affrontati gli aspetti stereochimici connessi. Vengono infine introdotti i polimeri organici e le reazioni di polimerizzazione.

Bibliografia

Testi di riferimento:
M. Loudon, Chimica Organica con Modelli Molecolari, EdiSES?, 2010.


Modulo:
Laboratorio
Docente:
Quadrelli Paolo
Crediti formativi:
6
Ambito:
CHIM/06

Programma

Nel corso teorico verranno illustrati i principi della spettroscopia IR ed NMR. In particolare, si studieranno gli elementi di equivalenza fra protoni, i fattori di schermo, i chemical shifts e gli accoppiamenti fra protoni in strutture insature.
Nelle Esperienze di Laboratorio vengono trattate, in teoria e in pratica, le principali tecniche per l'isolamento, la purificazione e la caratterizzazione di semplici composti organici. Vengono inoltre proposte alcune facili reazioni, la cui realizzazione consente l'acquisizione di una miglior manualitą in laboratorio.
Introducono la parte pratica del Corso alcune note sulla Sicurezza nel Laboratorio Chimico.

Bibliografia

1) M. Loudon; “Chimica Organica”; Edises.
2) D. L. Pavia, G. M. Lampman, G. S. Kriz; “Il laboratorio di Chimica Organica”; SORBONA-Milano.


Elenco appelli e prove

Nessuna prova presente

Credits: apnetwork.it