Università degli Studi di Pavia - Facoltà di Scienze MMFFNN

Le informazioni di questo sito non sono più aggiornate. Consultare il nuovo link
Home

HomeDidatticaCorsi › Ingegneria genetica

Ingegneria genetica

Corsi di laurea:
Biotecnologie industriali
Docenti:
Ferretti Luca, Orioli Donata
Anno accademico:
2008/2009
Codice corso:
82507
Crediti formativi:
4
Ambiti:
BIO/18, BIO/11
Decreto Ministeriale:
509/99
Ore di lezione:
32

Moduli

Modulo:
Ingegneria genetica (modulo 1)
Docente:
Ferretti Luca
Ore di lezione:
16
Crediti formativi:
2
Ambito:
BIO/18

Programma

NOTA BENE: GLI STUDENTI DI BIOTECNOLOGIE INDUSTRIALI CHE VOGLIONO SOSTENERE L'ESAME DEVONO ISCRIVERSI AGLI APPELLI DI INGEGNERIA GENETICA PER BIOLOGIA SPERIMENTALE E APPLICATA

Il corso è composto da due moduli tenuti da due docenti,

Prof. Luca Ferretti - 2 CFU (lucaf@ipvgen.unipv.it)
Dott.ssa Donata Orioli - 2 CFU
(orioli@igm.cnr.it)

ma è unitario e prevede un solo esame finale.
Non esiste un libro di testo consigliato quindi è fortemente raccomandato seguire tutte le lezioni.

In linea generale la prima parte del corso tenuta dalla Dssa Orioli percorre le prinicipali tappe dello sviluppo delle tecniche di transgenesi nel topo quindi tratterà le seguenti tematiche. Microiniezione, vettori retrovirali e lentivirali, trasfezione di cellule ES, clonazione. Vettori e costrutti per il targeting; ricombinazione omologa e sito-specifica. Cre-loxP. Effetti di posizione sull'espressione dei transgeni: insulators ed enhancers. Espressione regolata di transgeni, CID, Tet OFF, Tet ON. Transgeni e genomica funzionale nel topo (gene traps/silencing).
Nella seconda parte (Prof. Ferretti) vengono fatti degli esempi di trasferimento delle tecniche transgeniche ad animali di interesse zootecnico. Viene approfondito il tema della clonazione animale e delle tecnologie per migliorare la riprogrammazione dei nuclei usati nel trapianto nucleare. Vengono poi illustrate - anche attraverso il commento di lavori scientifici particolarmente significativi, le principali aree di applicazione degli animali transgenici. Tra queste il targeting di loci di interesse, la creazione di animali modificati geneticamente come donatori di organi per xenotrapianti, l'utilizzo di animali come bioreattori per la produzione di prodotti biofarmaceutici, di additivi della dieta (nutraceuticals) e in generale il miglioramento di caratteristiche produttive in specie da reddito con tecniche di transgenesi.


ESAME
La prova di esame consiste in una presentazione orale di 30 minuti (25 + 5 per domande/discussione), basata su una selezione di DUE lavori scientifici pertinenti da inviare in formato pdf una settimana prima dell'esame. Si potranno presentare lavori singoli solo quando questi siano particolarmente complessi ed esaustivi dell'argomento. In nessun caso sono accettabili review.

I PDF vanno inviate a ENTRAMBI i docenti per email. La scelta fatta verrà valutata dai docenti e in sede di esame contribuirà alla determinazione del voto finale.

NB: è essenziale attenersi ai tempi indicati, non sono ammessi "sforamenti" del tempo suggerito.

Gli studenti che non frequentano un numero sufficiente di lezioni o che sono impossibilitati a farlo per motivi giustificabili (ad es. studenti Erasmus che sono all'estero quando si svolgono le lezioni) dovranno sostenere un colloquio orale sugli argomenti del programma oltre a fare la presentazione di 30 minuti.


Modulo:
Ingegneria genetica (modulo 2)
Docente:
Orioli Donata
Ore di lezione:
16
Crediti formativi:
2
Ambito:
BIO/11

Elenco appelli e prove

Nessuna prova presente

Credits: apnetwork.it