Universitą degli Studi di Pavia - Facoltą di Scienze MMFFNN

Le informazioni di questo sito non sono pił aggiornate. Consultare il nuovo link
Home

HomeDidatticaCorsi › Mineralogia e laboratorio

Mineralogia e laboratorio

Corsi di laurea:
Geologia e risorse naturali
Docenti:
Domeneghetti Maria Chiara
Anno accademico:
2009/2010
Codice corso:
82545
Crediti formativi:
6
Decreto Ministeriale:
509/99
Ore di lezione:
60
Lingua di insegnamento:
Italiano

Modalitą

Esame orale

Prerequisiti

Gli studenti devono aver gią frequentato il corso di Introduzione alla Mineralogia e Petrografia

Programma

Contenuti del corso: (4 CFU di lezioni frontali + 2 CFU di laboratorio)

Interazioni fra radiazione X e cristalli. La diffrazione dei raggi X nel riconoscimento e nello studio strutturale dei minerali: interpretazione degli effetti di diffrazione mediante la legge di Bragg.- Tecniche sperimentali per il riconoscimento delle fasi cristalline (metodo delle polveri: camera e diffrattometro); cenni sulla diffrattometria a cristallo singolo. Cenni sulle tecniche sperimentali per l'analisi elementare (fluorescenza dei raggi X e microsonda elettronica). Esame ottico dei minerali: il microscopio da mineralogia. Propagazione della luce nei mezzi isotropi ed anisotropi; birifrangenza, indicatrici ottiche. Analisi in luce parallela a nicols incrociati: estinzioni e colori di interferenza. Osservazione sperimentali: riconoscimento delle geminazioni e delle inclusioni; misura degli indici di rifrazione, dell'angolo di estinzione, del ritardo e della birifrangenza; determinazione del segno del segno dell'allungamento; osservazione del pleocroismo. Analisi in luce convergente: figure di interferenza nei cristalli uniassici e biassici. Osservazioni sperimentali: riconoscimento delle figure di interferenza e determinazione del segno ottico. - Altre proprietą fisiche (scalari e vettoriali) dei minerali; principio di Neumann. Densitą e sua misura, sfaldatura, durezza e sua misura, piezoelettricitą. - Elementi di cristallochimica: il legame ionico e l'approssimazione ionica (raggi ionici, numeri e poliedri di coordinazione; regole di Pauling); il legame covalente; il legame metallico (strutture compatte e loro interstizi); il legame di Van der Waals; il legame a idrogeno. Isomorfismo e sua interpretazione strutturale (condizioni di vicarianza degli ioni, gruppi isomorfogeni, formule cristallochimiche, miscibilitą parziale). Polimorfismo (campi di stabilitą delle fasi ed esemplificazione sul diagramma P-T dello zolfo; tipi di trasformazioni polimorfe). Mineralogia speciale: silicati, elementi nativi, alogenuri, solfuri, ossidi, carbonati, solfati e fosfati e loro riconoscimento.

Bibliografia

Testi consigliati
CAROBBI, MINERALOGIA 1. F. Mazzi, G.P. Bernardini. Fondamentti di cristallografia e ottica cristallografica 1983. USES, Edizioni Scientifiche, Firenze.
C. Klein. Mineralogia 2004. Zanichelli Bologna.


Elenco appelli e prove

Nessuna prova presente

Credits: apnetwork.it