Universitą degli Studi di Pavia - Facoltą di Scienze MMFFNN

Le informazioni di questo sito non sono pił aggiornate. Consultare il nuovo link
Home

HomeDipartimentoDocenti › Nielsen Erik

Nielsen Erik

Qualifica:
Professore ordinario
E-mail:
erik.nielsen (at) unipv.it
Telefono:
+39.0382.985571
Dipartimento:
Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "L. Spallanzani"

Info e materiale didattico

vedi "didattica" sul sito del Dipartimento di Genetica e Microbiologia:  http://ipvgen.unipv.it

Elenco corsi

2012/2013
Biotecnologie vegetali
2012/2013
Environmental Biochemistry of Plants (Biologia sperimentale ed applicata)
2012/2013
Environmental Biochemistry of Plants (Molecular Biology and Genetic)
2012/2013
Fisiologia vegetale

+ Altri anni accademici

2011/2012
Biotecnologie vegetali
2011/2012
Fisiologia vegetale
2010/2011
Botanica ambientale
2010/2011
Enviromental Biochemistry of Plants
2009/2010
Biomolecole vegetali
2009/2010
Biotecnologie Agroalimentari
2009/2010
Biotecnologie ambientali (Biologia sperimentale e applicata)
2009/2010
Biotecnologie ambientali (Biotecnologie industriali)
2009/2010
Botanica ambientale
2009/2010
Environmental Biochemistry of Plants
2008/2009
Biochimica ambientale delle piante
2008/2009
Biomolecole vegetali
2008/2009
Biotecnologie Agroalimentari
2008/2009
Biotecnologie ambientali (Biotecnologie industriali)
2008/2009
Biotecnologie ambientali (Biologia sperimentale e applicata)
2008/2009
Botanica ambientale
2008/2009
Citologia e istologia - corso B
2008/2009
Citologia e istologia – corso A
2008/2009
Genetica e biochimica ambientali
2007/2008
Biochimica ambientale delle piante
2007/2008
Biomolecole vegetali
2007/2008
Biotecnologie Agroalimentari
2007/2008
Biotecnologie ambientali
2007/2008
Botanica ambientale
2007/2008
Citologia e istologia – corso A
2007/2008
Citologia ed istologia – corso B
2007/2008
Genetica e biochimica ambientali

Elenco appelli e prove

Nessun corso presente. Alcuni appelli potrebbero trovarsi sul sistema Esse3. Fare login nell'area riservata per accedere.

Curriculum

Nato a Pavia il 12-12-1949, nel Gennaio 1973 consegue il diploma di laurea in Scienze Biologiche presso l'Istituto di Genetica dell'Universitą di Pavia.

Novembre 1973 - Maggio 1975 : borsista presso l'Istituto di Microbiologia della Facoltą di Medicina dell'Universitą di Pavia, svolge ricerche sul meccanismo dell' azione antibatterica dei chemioterapici nitroeterociclici.

Luglio 1975 : assunto in qualitą di contrattista dall'Universitą di Pavia, inizia a lavorare presso l'Istituto di Microbiologia e Fisiologia Vegetale, svolgendo attivitą didattica e dedicandosi a ricerche di Fisiologia, Biochimica e Genetica vegetale utilizzando per lo pił come materiale sperimentale colture "in vitro" di cellule e protoplasti di varie specie. In particolare, fino al 1981, si occupa della caratterizzazione biochimica di resistenze naturali o selezionate ad inibitori della crescita di cellule vegetali in coltura, e della loro utilizzazione in  esperimenti  di  trasformazione  genetica  dei vegetali.

Novembre 1977 : consegue il Diploma della Scuola di Perfezionamento in Fisica, indirizzo biofisico.   

Ottobre 1981 : entra in ruolo quale ricercatore confermato presso l'Istituto di Microbiologia e Fisiologia Vegetale dell'Universitą di Pavia.

Novembre 1981 : vince una borsa di studio della CEE per compiere ricerche su diversi aspetti degli effetti delle radiazioni ionizzanti su  cellule e protoplasti di piante superiori presso il centro Euratom di Ispra (Varese) dove rimane fino all'Ottobre 1982.

Marzo  1983 : per completare le ricerche intraprese, trascorre un secondo periodo di un anno presso il centro Euratom di Ispra come membro ausiliario del Direttorato Generale Scienza Ricerca e Sviluppo della CEE.

Marzo 1984 : ritorna a Pavia in qualitą di ricercatore confermato del Dipartimento di Genetica e Microbiologia e responsabile del laboratorio di Biochimica Vegetale dello stesso Dipartimento, dando il via a una serie di ricerche tuttora in corso, riguardanti principalmente: lo studio di alcune vie biosintetiche di amino acidi nelle cianoficee e nei vegetali; la caratterizzazione di resistenze ad erbicidi non-selettivi che inibiscono tali vie biosintetiche in piante di interesse agrario; lo studio di alcuni meccanismi biochimici di risposta a stress abiotici e biotici nei vegetali; la ricerca e la caratterizzazione di mutanti di piante coltivate a basso contenuto di fitina nei semi; alcuni aspetti biotecnologici legati a questi temi.

Novembre 1991 : vincitore di concorso nel settore disciplinare Fisiologia vegetale, viene chiamato dalla Facoltą di Scienze MM FF NN di Pavia come professore associato di Biochimica vegetale.

Novembre 2002 : consegue l’idoneitą a professore ordinario in una valutazione comparativa nel settore disciplinare BIO/04-Fisiologia vegetale.

Novembre 2007 : viene chiamato dalla Facoltą di Scienze MM FF NN di Pavia come professore straordinario di Biochimica vegetale.

  

Ha ottenuto numerosi finanziamenti per i propri progetti di ricerca partecipando in qualitą di coordinatore o di collaboratore a numerosi programmi di ricerca banditi da: MURST, MIPAF, RAISA, CNR.

Ha collaborato e collabora attivamente con diversi gruppi di ricerca italiani e stranieri (specie in Danimarca e U.S.A.).

Temi di ricerca

Ricerca di mutanti difettivi nella sintesi di fitina in mais e in  fagiolo e studio delle loro implicazioni sia di tipo sia fisiologiche e biochimico, che anche nutrizionale ed ambientale in relazione all'uso di semi fitina-meno per la produzione di mangimi per l'allevamento di animali monogastrici, o per l’alimentazione umana. Valutazione dell'attivitą antiossidante presente in farine di semi di piante coltivate, e caratterizzazione del ruolo di metaboliti vegetali dotati di proprietą antiossidanti nella risposta a condizioni di stress ossidativo.

Metodi e Tecniche: coltura in vitro di cellule vegetali; isolamento e coltura di ceppi microbici; dosaggi in vitro di attivitą enzimatiche e di varie attivitą biologiche estratte da cellule in vitro o da organi di piante; metodiche di purificazione di proteine (cromatografia liquida, FPLC, elettroforesi); separazione ed analisi quantitativa di piccole molecole organiche o di molecole dotate di attivitą biologica mediante HPLC.

Pubblicazioni

 

MARZO 2013, PUBBLICAZIONI RECENTI DI ERIK NIELSEN

 

 

 

Forlani G, Scainelli D, Nielsen E "Two Delta-1-pyrroline-5-carboxylate dehydrogenase isoforms are expressed in Nicotiana plumbaginifolia cultured cells and differentially modulated during the culture growth cycle". Planta (1997), 202, 242-248.

 

Forlani G, Scainelli D, Nielsen E "ƒnDelta-1-pyrroline-5-carboxylate dehydrogenase from cultured cells of potato ". Plant Physiology (1997), 113, 1413-1418.

 

Dewaele E, Forlani G, Degrande D, Nielsen E, Rambour S "Biochemical characterization of chlorsulfuron resistance in Cichorium intybus L. var. Witloof. Journal Plant Physiol. (1997), 151, 109-114.

 

Erik Nielsen & Giuseppe Forlani: “Gli erbicidi: meccanismi d’azione e di selettivitą, impatto ambientale e prospettive biotecnologiche.” Quaderni di Biologia diretti da L. De Carli., serie verde N. 14. Ed. Piccin, Padova (1997).

 

E. Nielsen: “Fitina, fitasi, mangimi e piante transgeniche”. Biotec (1998), Vol.3 n.1, 50-55.

 

Forlani G, M. Mantelli M, Nielsen E. "Biochemical evidence for multiple acetoin-forming enzymes in cultured plant cells" Phytochemistry (1999) 50: 255-262.

 

Forlani G, Mangiagalli A, Nielsen E, Suardi MC. "Degradation of the phosphonate herbicide glyphosate in soil: evidence for a possible involvement of unculturable microorganisms." Soil Biology and Biochemistry (1999) 31, 991-997.

 

Forlani G, Mangiagalli A, Pinter C, Nielsen E.  “Expression of d1-pyrroline-5-carboxylate dehydrogenase and proline/arginine homeostasis in Solanum tuberosum”. Physiol. Plantarum (2000) 110, 22-27.

 

Pilu R, Gavazzi G, Nielsen E.  “Isolation and preliminary characterization of  a maize low phytic acid mutant”. Maize Genet Coop News Letter (2002) 76: 46

 

Pilu R, Panzeri D, Gavazzi G, Rasmussen SK, Consonni G Nielsen E. “Phenotypic, genetic and molecular characterization of a maize low phytic acid mutant (lpa241)”. Theoretical and Applied Genetics. (2003) 107: 980-897.

 

Pilu R., Landoni, M., Cassani E., Doria E. Nielsen E.   “The Maize lpa241 mutation causes a remarkable variability of expression and some pleiotropic effects”. Crop Science (2005), 45: 2096-2105.

 

Pilu R, Panzeri D, Cassani E, Cerino Badone F, Landoni M, Nielsen E.  “A Paramutation phenomenon is involved in the genetics of maize low phytic acid 1-241 (lpa1-241) trait”.  Heredity (2009) 102: 236-245.  Advance online publication: September 2008. doi:10.1038/hdy.2008.96

 

Doria E, Galleschi L, Calucci L, Pinzino C, Pilu R, Cassani E Nielsen E. “Phytic acid prevents oxidative stress in seeds: evidence from a maize (Zea mays L.) low phytic acid mutant”. J. Exp.. Bot. (2009) 60:967-978. doi:10.1093/jxb/ern345

 

Campion B, Sparvoli F, Doria E, Tagliabue G, Galasso I, Fileppi M, Bollini R, Nielsen E.  “Isolation and Characterisation of a lpa (low phytic acid) Mutant in Common Bean (Phaseolus vulgaris L.)”.  Theor Appl Genet (2009) Published online: 18 February 2009. doi:10.1007/s00122-009-0975-8

Panzeri D, Cassani E, Doria E, Tagliabue G, Forti L, Campion B, Bollini R, Brearley CA, Pilu R, Nielsen E and Sparvoli F. A defective ABC transporter of the MRP family,responsible for the bean lpa1 mutation, affects the regulation of the phytic acid pathway, reduces seed myo-inositol and alters ABA sensitivity. New Phytologist (2011)  191: 70-83

 
Doria E, Longoni P, Scibilia L, Iazzi N, Cella R, Nielsen E.  Isolation and characterization of a Scenedesmus acutus strain to be used for bioremediation of urban wastewater Journal applied Phycology  (2012) 24(3): 375-383.
 
Doria E, Campion B, Sparvoli F, Tava A, Nielsen E. Anti-nutrient components and metabolites with health implications in seeds of 10 common bean (Phaseolus vulgaris L. and Phaseolus lunatus L.) landraces cultivated in southern Italy. J. Food Composition & Analysis (2012)   26, 72-80.
 
Campion B, Glahn RP, Tava A, Perrone D, Doria E, Sparvoli F, Cecotti R, Dani V, Nielsen E. Genetic reduction of antinutrients in common bean (Phaseolus vulgaris L.) seed, increases nutrients and in vitro iron bioavailability without depressing main agronomic traits. Field Crops Research (2013) 141 27–37.

Credits: apnetwork.it