Università degli Studi di Pavia - Facoltà di Scienze MMFFNN

Le informazioni di questo sito non sono più aggiornate. Consultare il nuovo link
Home

HomeDipartimentoDocenti › Buceta Freitas Maria Isabel

Buceta Freitas Maria Isabel

Qualifica:
Professore associato
Ricevimento:
Mercoledì, 14:30 (anche altri giorni, su appuntamento)
E-mail:
freitas (at) unipv.it
Telefono:
+39-0382-986317
Fax:
+39-0382-986406
Sito web:
http://www-3.unipv.it/webbio/anatcomp/freitas/freitas.htm
Dipartimento:
Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "L. Spallanzani"

Info e materiale didattico

Presente nel sito

http://www-3.unipv.it/webbio/anatcomp/freitas/freitas.htm

Programma del Modulo di Biologia della Cellula Animale:

 

Macromolecole biologiche: Proteine, acidi nucleici, carboidrati, lipidi. Importanza per la loro struttura e funzione dei legami chimici covalenti e non-covalenti.

STRUTTURA E FUNZIONE delle strutture cellulari:

·        MEMBRANA PLASMATICA

·        Sistema delle ENDOMEMBRANE:

  • Reticolo endoplasmatico ruvido e ribosomi:
  • Ruolo nella sintesi proteica
  • Reticolo endoplasmatico liscio
  • Apparato di Golgi
  • Endocitosi ed esocitosi
  • Lisosomi


·        Basi del METABOLISMO [VERRANO TRATTATE NEL CORSO DI BIOLOGIA DELLA CELLULA VEGETALE; Prof. R. Cella]:

§         Glicolisi

§         Metabolismo aerobico:

Ø      MITOCONDRI

Ø      PEROSSISOMI

    

  • CITOSCHELETRO e motilità cellulare:

§         microfilamenti

§         microtubuli

§         filamenti intermedi

  • NUCLEO (cellule eucariotiche):

§         Involucro nucleare, lamina nucleare, pori nucleari

§         Cromatina

§         Nucleolo

  • Riproduzione cellulare:

§         Mitosi

  • §         Meiosi [Seminario: Prof. S. Garagna]
  • Introduzione alla MATRICE EXTRACELLULARE [Seminario]

Esercitazioni pratiche (facoltative): Elementi di Istologia. Osservazione di preparati al microscopio ottico.

Elenco corsi

2012/2013
Biologia Cellulare e Laboratorio di Biologia Cellu [...]
2012/2013
Biologia della cellula animale e vegetale

+ Altri anni accademici

2011/2012
Biologia Cellulare e Laboratorio di Biologia Cellu [...]
2011/2012
Biologia della cellula animale e vegetale - Corso [...]
2011/2012
Biologia della cellula animale e vegetale - Corso [...]
2010/2011
Biologia cellulare e lab.
2010/2011
Biologia della Cellula Animale e Vegetale
2009/2010
Biologia cellulare e lab.
2009/2010
Biologia della cellula animale e vegetale - Corso [...]
2009/2010
Biologia della cellula animale e vegetale - Corso [...]
2008/2009
Biologia cellulare
2008/2009
Biologia cellulare e Biologia dello Sviluppo
2007/2008
Biologia cellulare

Elenco appelli e prove

Nessun corso presente. Alcuni appelli potrebbero trovarsi sul sistema Esse3. Fare login nell'area riservata per accedere.

Curriculum


Nata a Lisbona, Portogallo (1949).
• Sposata, 2 figli. Cittadina italiana (dal 1975) e portoghese.
• Laureata a pieni voti in Chimica presso l’Università di Pavia nel 1976.
• E’ attualmente Professore di II Fascia di Biologia Cellulare (raggruppamento disciplinare
BIO06 – Anatomia Comparata e Citologia) per i Corsi di Laurea Triennale in Biotecnologie e per la Laurea Specialistica in Biologia Sperimentale e Applicata, presso l’Università di Pavia.
• Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in “Biologia Cellulare” presso l’Università di Pavia.
• Associato presso la Sezione di Citochimica e Citometria dell’Istituto di Genetica Molecolare del CNR, Pavia.

Studi e attività in Portogallo (fino al 1974)

• Laureata in Ingegneria Chimica (1972, Instituto Superior Tecnico; Lisbona)
• 1973-1974: Tecnico laureato presso Laboratorio di Citologia dell’Istituto Portoghese di Oncologia de Francisco Gentil (Lisbona). Svolge ricerche sull’uso di microfluorometria per caratterizzare alterazioni lipidiche in cellule di tumore ascite e fenomeni indotti di fotosensibilizzazione.

ATTIVITA' IN ITALIA

• 1974-1975: “Invited visiting researcher” del CNR per compiere ricerche su microspettrofluorometria presso il Centro di Studio per l’Istochimica CNR, Pavia, Italia.
• 1976-1981: Borsa di Studio del CNR presso Centro Istochimica CNR, Pavia. Attività di ricerca nel campo dello sviluppo di strumentazione per microspettrofulorometria.
• 1981-1991: Ricercatore Universitario Confermato presso il Dipartimento di Biologia Animale dell’ Università di Pavia.
• 1991: vince posto di professore di II Fascia di Citologia presso l’Università di Pavia.

ATTIVITA' SCIENTIFICA

Le sue principali aree di ricerca, condotte con tecniche di enzimo-ed immuno istochimica e fluorocromi, sono:
• Caratterizzazione della dinamica del microambiente tumorale, in particolare dell’insorgere di processi di ipossia e di angiogenesi, e del loro ruolo nella risposta alla terapia. Risultati di questi studio sono tuttora ampiamente citati dal Science Citation Index, e hanno permesso l’interpretazione dei diversi dati ottenuti con la Risonanza Magnetica Nucleare.
• Studi degli effetti paraneoplastici di un tumore mammario sul fegato in animali anche transgenici con particolare attenzione: (a) all’attivazione e differenziamento di cellule staminali emopoietiche ed epatiche e alla comparsa prima di aspetti di retro-differenziamento (emopoiesi) e quindi di pre-neoplasia (ad es. displasia a grandi cellule ed espressione di marcatori oncofetali) presumibilmente conseguente dallo stress continuato indotto dalla neoplasia mammaria; (b) alle differenze sesso-dipendenti di comparsa di fenomeni trombotici. In base a questa esperienza, nel 2002-03 partecipa ad alla Commissione dell’Associazione Italiana per lo Studio del Fegato (A.I.S.F.) co-ordinata da A. Ascione e M. Muraca, che produce il documento “Terapia cellulare in Epatologia” (http://www.webaisf.org/commconl.htm).
• Studio del danno da ischemia/riperfusione al fegato e ricerca e di strategie di protezione contro tale danno (Progetti co-finanziati dal MIUR in 1999, 2001, 2004, 2006) in collaborazione con esperti di tecniche biochimiche e molecolari e con chirurghi specializzati nel trapianto epatico. Ha stimolato le ricerche sulle potenzialità della biopsia ottica come metodo non invasivo di indagine in tempo reale del metabolismo e danno subito dal fegato nelle varie fasi del trapianto. Ha promosso l’investigazione sull’uso della melatonina come agente non tossico protettore contro i danni da I/R, in collaborazione anche con uno dei maggiori esperti mondiali dei ruoli fisiologici e farmacologici di questo indole (Prof. R.J. Reiter, Texas, USA).

E’ (Co-)autore di più di 300 pubblicazioni fra lavori su rivista con referee (70), capitoli di libri (28), e comunicazioni a congressi, anche su invito o come unico Autore (firmati come Isabel Freitas).

ORGANIZZAZIONE DI CORSI DI AGGIORNAMENTO, SIMPOSI E WORKSHOPS

•1997 - 2003: Corsi di aggiornamento in tecniche di microscopia ottica di base e avanzate (finanziati dal Programma Leonardo da Vinci e dal Fondo Sociale Europeo della Comunità Europea), anche nell’ambito del Master in Tecniche di Analisi Microscopica in Biologia) per ricercatori e operatori in campo biomedico e farmacologico.
•I Simposio: IL RINASCIMENTO DELLA MICROSCOPIA OTTICA: VERSO
UNA BIOLOGIA MOLECOLARE IN SITU. Pavia 8-12 maggio 1995
•II Simposio SVILUPPO DELLE TECNICHE DI MICROSCOPIA OTTICA E PROGRESSO DELLE CONOSCENZE IN BIOLOGIA CELLULARE. Pavia 6-9 maggio 1996.
III Simposio (programma Leonardo da Vinci): PRESENTE E FUTURO DELLA MICROSCOPIA OTTICA IN CAMPO NORMALE E PATOLOGICO, Pavia 5-9 maggio 1997.
•IV Simposio (programma Leonardo da Vinci):
NEW FRONTIERS OF OPTICAL MICROSCOPY IN CELL BIOLOGY. Pavia 27-30 maggio 1998.
•V International Symposium (programma Leonardo da Vinci): "INVESTIGATING CELL DYNAMICS AND DEATH BY CONVENTIONAL AND CONFOCAL MICROSCOPY". Pavia 3-6 Maggio 1999.
•VI Symposium (programma Leonardo da Vinci): The Photon Century, Pavia 8-11 maggio 2000.
VII International Symposium : Life and disease under the microscope: novel methods and strategies for cellular and molecular biology in situ. Pavia 9-9 Maggio 2001.
•2000: Corso di istruzione permanente in “Hepatic and Haemopoietic Stem Cells”, Università di Pavia.
•2003: Workshop “New trends in light microscopy” nell’ambito del 37th Ann. Meet. European Society for Clinical Investigation, Verona.
•2004: Special Symposium: “Liver carcinogenesis, stem activation, dysplasia, therapy” nell’ambito della 7th Int. Conf. of Anticancer Research,
Corfu, Grecia.

APPARTENENZA A SOCIETA' SCIENTIFICHE

• New York Academy of Sciences, Society for Histochemistry,, International Society of Pteridinology, Royal Microscopical Society, International Institute of Anticancer Research, Associazione Italiana per lo Studio del Fegato, Società Italiana di Istochimica, Gruppo Embriologico Italiano.
• “International Scientific Advisory Board” dell’International
Institute of Anticancer Research, Atene, Grecia.
• Comitato Esecutivo del Laboratorio per Identificare Nuovi Farmaci Antimetastasi (LINFA) della Fondazione Callerio, ONLUS,Trieste.

TITOLARITA' DI FONDI DI RICERCA

• Responsabile locale di ricerche co-finanziate dal MIUR (COFIN 1999, 2001, 2004, 2006) e dell’Università di Pavia (fondi FAR).

ALTRE ATTIVITA'

• Membro dell'Editorial Board della rivista “In Vivo”, Atene, Grecia.

COLLABORAZIONE CON ENTI STRANIERI
1) Prof. Russel J. Reiter, PhD.
Department of Cellular & Structural Biology
University of Texas Health Science Center, San Antonio (TX), USA.

Argomento della collaborazione: Studio di protezione del fegato nelle varie fasi del trapianto mediante melatonina

2) Dr. Joan Rosséllo-Catafau, PhD

Department of Ischemia and Reperfusion

Instituto de Investigaciones Biomédicas de Barcelona (IIBB)

Consejo Superior de Investigaciones Científicas (CSIC)

Spain.

Argomento della collaborazione: Sviluppo di approcci farmacologici per proteggere fegati grassi dai danni indotti durante le varie fasi del trapianto.

 
Tematiche di Ricerca

RICERCA IN CAMPO EPATOLOGICO - TRAPIANTOLOGICO: caratterizzazione in situ della suscettibilità delle diverse polazioni epatiche al danno indotto nelle varie fasi del trapianto e della loro risposta a tentativi farmacologici e/o strumentali per diminuire il danno da ischemia-riperfusione (I/R); sviluppo di metodiche atte all’utilizzazione di fegati marginali (quali ad esempio fegati grassi o fegati da donatori a cuore non battente) normalmente scartati data la loro vulnerabilità alla preservazione a freddo tradizionale.

 RICERCA IN CAMPO ONCOLOGICO: (1) studio degli effetti di un tumore extra-epatico sul fegato con particolare attenzione allo stato differenziativo e all’attivazione di cellule staminali epatiche ed emopoietiche; (2) caratterizzazione del microambiente tumorale con particolare attenzione al liquido interstiziale dei tumori e alla compara e adattamento all’ipossia.

 

Temi di ricerca

Linea di Ricerca n.1:  Caratterizzazione morfofunzionale del danno subito dal fegato marginale nelle varie fasi del trapianto e dell’efficacia di strategie innovative per la sua preservazione:

o       I fegati marginali e in particolare i fegati steatotici, sempre più presenti fra i probabili donatori, subiscono danni spesso irreversibili durante le fasi di preservazione a freddo tradizionale seguita da riperfusione. Precedentemente il GdR ha dimostrato (in collaborazione con i sopra gruppi citati): (a) che la melatonina protegge significativamente il parenchima normale dal danno da ischemia/riperfusione (I/R), migliorando la funzionalità mitocondriale; (b) che l’analisi dell’autofluorescenza è un utile parametro per la valutazione non invasiva e in tempo relale del metabolismo/danno del fegato durante le varie fasi del trapianto;  (c) che un sistema di perfusione meccanica a temperatura sub-normotermica (MP20) migliora la preservazione del fegato normale rispetto alla tecnica tradizionale a freddo. Sono state utilizzate tecniche istochimiche (enzimo-istochimica, immunoistochimica, probes fluorescenti) per individuare alterazioni metaboliche, di stress ossidativo e nitrosativo) correlate all’analisi dell’autofluorescenza tissutale e dell’ultrastruttura. La ricerca prosegue ora, con le stesse metodologie, su fegati steatotici (modello: ratti transgenici Zucker obesi e magri). Dati preliminari  sembrano confermare che la MP20 offre una protezione di questi fegati  molto superiore a quella della preservazione a freddo, mantenendo le riserve energetiche (glicogeno), migliorando la funzionalità mitocondriale, diminuendo lo stress ossidativo, provocando un calo di grassi dovuto a metabolizzazione a corpi chetonici e riducendo l’apoptosi delle cellule sinusoidali.

Linea di ricerca n.2: Caratterizzazione del microambiente tumorale e influenza sull’ospite:

o       Il ferro è un microelemento essenziale per il metabolismo e proliferazione di cellule normali e neoplastiche. Il riciclo del ferro rilasciato dagli eritrociti senescenti nel fegato e milza è un passo critico per il suo approvigionamento da parte dei tessuti. Usando un modello di topo transgenico portatore di carinoma mammario (MMTV- neu (erbB-2)) é stato dimostrato che il ferro libero é quasi assente nel fegato e nella milza mentre risulta abbondantissimo nello stroma tumorale, suggerendo una competizione per l’elemento da parte del tumore a scapito dei tessuti normali.  Queste osservazioni sono in accordo con le nuove linee di ricerca su farmaci chelanti del ferro come chemioterapici.

o       Il liquido interstiziale dei tumori (TIF) è un sottoprodotto dei processi di formazione dello stroma/angiogenesi presente in tutti i tumori che determina, mediante un elevata pressione interstiziale, una povera risposta alla chemioterapia e alla terapia con anticorpi monoclonali. Il GdR si sta prodigando per divulgare caratteristiche poco note (e studiate) del TIF, in particolare il suo potere ossigenante, trofico, di circolazione di frammenti bioattivi di molecole della matrice (matrichine) e di mediatori infiammatori, e di trascinamento passivo di cellule tumorali poco adese al parenchima fino ai vasi linfatici periferici, ossia, promuoventi la metastatizzazione per via linfatica.

 

 

Progetti di ricerca

1. Caratterizzazione del danno alle varie polazioni cellulari di fegati normali e marginali nelle fasi di preservazione per trapianto: comparazione tra preservazione tradizionale statica a freddo e sistema di perfusione meccanica subnormotermica. Tecniche enzimo- ed immunoistochimiche, ultrastrutturali e biofisiche (analisi microspettrogfluorimetrica dell'autofluorescenza tissutale, in collaborazione con
IGM / CNR - Sezione di Istochimica e Citometria). Collaborazione con Dip. Medicina Interna e Terapia Medica, Univ. Pavia e Dip. Scienze Chirurgiche, Univ. Padova)
2. Caratterizzazione del microambiente tumorale con particolare attenzione alla comparsa di ipossia e alla disseminazione del liquido interstitiziale dei tumori.

 

Pubblicazioni

Pubblicazioni più significative degli ultimi 10 anni:

2001

184. I. FREITAS, S. Fracchiolla, S. Barni, G. Sitar, V. Bertone, G. Roveta Magrassi and G. Gerzeli: Hemopoiesis in the liver of adult tumor-bearing mice. In: Marcello Malpighi Series “Advances in Microanatomy of Cells and Tissues, Biophysical and Biochemical Correlates” (P.M. Motta, G. Macchiarelli and S.A. Nottola, eds.).Il Sedicesimo, Firenze, It. J. Anat. Embryol. 106 (Suppl.): 295-302, 2001. (Invited paper).

192. M. VAIRETTI, P. GRIFFINI, G. PIETROCOLA, P. RICHELMI and I. FREITAS: Cold-induced apoptosis in isolated rat hepatocytes: protective role of glutathione. Free Radicals Med. Biol. 31. 954-961, 2001. (IF2009: 6,081)

2002

195. I. FREITAS, P.GRIFFINI, V.BERTONE, R.BERTONE, C.FENOGLIO, R. MILLIERY and M. VAIRETTI: In situ detection of reactive oxygen species and nitric oxide production in normal and pathological tissues: improvement by differential interference contrast. Exp. Gerontol. 37: 591-602, 2002. (IF 2009: 3,342)

2003

202. STORTO M., NGOMBA R.T., BATTAGLIA G., FREITAS I., GRIFFINI P., RICHELMI P., NICOLETTI F. and VAIRETTI M.: Selective blockade of mGlu5 metabotropic glutamate receptors is protective against acetaminophen hepatotoxicity in mice. J. Hepatol. 2003 38:179-187, 2003. (IF 2009: 7,818)

218. FREITAS I., FRACCHIOLLA S., BARONZIO G.F., GRIFFINI P., BERTONE R., SITAR, G.M. BARNI S., GERZELI G. and SACCO M.G.: Stem Cell Recruitment and Liver De-Differentiation in MMTV-Neu (ErbB-2) Transgenic Mice. Anticancer Res. 23: 3783-3794, 2003. (IF 2009: 1,428)

219. BARONZIO G.F., FREITAS I. and KWAAN H.C.: Tumor microenvironment and hemorheological abnormalities. Sem. Thromb. Hemost. 29: 489-497, 2003 (IF 2009: 3,214)

2004

224. Commissione AISF Terapia Cellulare in Epatologia (A. Ascione e M. Muraca (coordinatori), M. Strazzabosco (Comitato Coordinatore A.I.S.F.), M. Pinzani, F. Calise, I. Freitas, A. Spinelli, E. Laconi, A. Smedile, G. Palù, L. Pegoraro, M. Quarta, P. Burra, G. Svegliati Baroni, A. Burlina, G. Gerunda, G. Perboni, P. Costa, O. Lo Iacono, S. Tomat, F. P. Russo, M. Manganaro, D. Neri, . Caraceni, T. Alonzi, F. Azzaroli, P. Andreone, G. Mazzella, S. Gaia, S. Lorenzini, G. Ballardini, R. Merenda, C. Poci, C. Ferraresso, A. Licata, A. Galli, M. T. Vilei, A. Granato, L. Pressato, E. Cozzi, S. Brillanti: TERAPIA CELLULARE IN EPATOLOGIA. A.I.S.F. ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LO STUDIO DEL FEGATO. Roma, Febbraio 2004.

225. A.C. CROCE, A. FERRIGNO, M. VAIRETTI, R. BERTONE, I. FREITAS and G. BOTTIROLI: Autofluorescence properties of isolated rat hepatocytes under different metabolic conditions. Photoch. Photobio. Sci. 3 : 920-926, 2004.  [A questo lavoro è stato dedicato l’articolo “Autofluorescence spectroscopy could improve liver transplants”, a firma Gary Boas, sulla rivista dedicata alla diffusione degli avanzamenti di tecniche ottico-spettroscopiche nella ricerca biotecnologica e biomedica e nella pratica medica “Biophotonics International”, Vol.10 (12): 47, 2005.  (Ottobre 2005)]. (IF 2009: 2,708)

2005

229. I. FREITAS, S. FRACCHIOLLA, R. BERTONE, R. VACCARONE, G.F. BARONZIO, V. BERTONE, M.G. SACCO, S. BARNI and G. GERZELI. Microenvironment influence on stem cells: Pre-carcinogenesis features in the liver of transgenic MMTV-neu (erbB-2) mice bearing mammary tumor. Incontro di Studio n. 38 “Ever New Cells (Cellule sempre nuove)”. Milano Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere, pp. 33-50, 2005.

230. VAIRETTI M., FERRIGNO A., BERTONE R., RIZZO V., RICHELMI P., BERTÈ F., REITER R.J. and FREITAS I. Exogenous melatonin enhances bile flow and ATP levels after cold storage and reperfusion in rat liver: implications for liver transplantation. J. Pineal Res. 38: 223-230, 2005. 231. M. VAIRETTI, A. FERRIGNO, R. BERTONE, P. RICHELMI, F. BERTÉ and I. FREITAS. Apoptosis vs necrosis: glutathione mediated cell death during rewarming of rat hepatocytes. BBA-Mol Basis Dis 1740 (3): 367-374, 2005. (IF 2009: 4,139)

239. CROCE A.C. , FERRIGNO A., VAIRETTI M., BERTONE R., FREITAS I. and BOTTIROLI G. Autofluorescence spectroscopy of rat liver tissue during preservation for transplantation procedure. Photochem. Photobiol. Sci. 4: 5 8 3 – 5 9 0, 2005. (IF 2009: 2,708)

2006

245. REITER R.J., TAN D-X, VAIRETTI M., MALDONADO M.D. and FREITAS I.: “Melatonin limits ischemia-reperfusion injury: implications for aging and organ transplantation. In: Aging and Age-related Diseases: The Basics, (M. Karasek, ed.) Nova Science Publishers, New York, pp. 103-130, 2006. (ISBN: 1-59454-426-3).

246. BARONZIO G.F., GRAMAGLIA A., BARONZIO A., and FREITAS I.: Influence of tumor microenvironment on thermoresponse: biological and clinical implications. In: Hyperthermia in Cancer Treatment: A Primer (Baronzio G.F., Hager, D, eds.) Springer, Berlin Heidelberg New York, 2006, pp. 62-86 . ISBN: 0-387-33440-0.

247. BARONZIO G.F., DELLA SETA R., D’AMICO M., BARONZIO A., FREITAS I., FORZENIGO G., GRAMAGLIA A., and HAGER E.D. Effects of local and whole body hyperthermia on Immunity. In: Hyperthermia in Cancer Treatment: A Primer (Baronzio G.F., Hager,D. eds.) Springer, Berlin Heidelberg New York, pp. 238-266, 2006. ISBN: 0-387-33440-0.

248. BARONZIO G.F., CERRETTA V., BARONZIO A., FREITAS I., MAPELLI M. and GRAMAGLIA A.: Thermo-chemo- radiotherapy association: biological rationale, preliminary observations on its use on malignant brain tumors. In: Hyperthermia in Cancer Treatment: A Primer (Baronzio G.F, Hager, D, eds.) Springer, Berlin Heidelberg New York, 2006 , pp. 123-150 ISBN: 0-387-33440-0

249. FREITAS I., VAIRETTI M., FERRIGNO A., BERTONE V., GUARNASCHELLI C., RIZZO V., BONCOMPAGNI E., and REITER R.J.: Rationale for the use of melatonin as a protective agent against cosmic radiation and ischemia-reperfusion damage in long term spaceflight. JBIS-JOURNAL OF THE BRITISH INTERPLANETARY SOCIETY 59: 124-129, 2006. ISSN: 0007-084X, (IF 2009: 0,526)

253. FREITAS I., BERTONE V., GUARNASCHELLI C., FERRIGNO A., BONCOMPAGNI E., RIZZO V., REITER R.J., BARNI S. and VAIRETTI M.: In situ demonstration of improvement by melatonin of liver mitochondria function after cold ischemia. In Vivo 20: 229-237, 2006. (IF 2009: 1,171)

2007

263. BARNI S., BONCOMPAGNI E., GROSSO A., BERTONE V., FREITAS I., FASOLA M., FENOGLIO C.: Evaluation of Rana snk esculenta blood cell response to chemical stressors in the environment during the larval and adult phases. Aquatic Toxicology 81: 45-54, 2007. (IF 2009: 3,124)

266. VAIRETTI M., FERRIGNO A., RIZZO V., RICHELMI P., BONCOMPAGNI E., NERI D., FREITAS I. and CILLO U. Subnormothermic machine perfusion protects against rat liver preservation injury: a comparative evaluation with conventional cold storage. Transplantation Proc. 39: 1765-1767, 2007. (IF 2009: 0,994)

268. FREITAS I., BONCOMPAGNI E., VACCARONE R., FENOGLIO C., BARNI S. and BARONZIO G.F.: Iron accumulation in mammary tumor suggests a tug-of-war between tumor and host for the microelement. Anticancer Res. 27: 3059-3066, 2007. (IF 2009: 1,428)

2008

276. VAIRETTI M., FERRIGNO A, RIZZO V., BONCOMPAGNI  E., CARRARO A., GRINGERI E., MILANESI G., BARNI S., FREITAS I. and CILLO U.: Correlation between liver temperature employed during machine perfusion and reperfusion damage: role of Ca2+. Liver Transpl 14: 494-503, 2008. (IF 2009: 3,724)

277. BARONZIO G.F. and FREITAS I.: Tumor Microenvironment Genesis and Implications on Cancer Immune Response. In: Atlas Effectors of Anti-Tumor Immunity  (Kiselevsky M.V., ed.) Springer, Berlin, Heidelberg, New York, 2008, pp. 36-74. ISBN: 978-1-4020-6930-7

281. CROCE A.C., DE SIMONE U., VAIRETTI M., FERRIGNO A., BONCOMPAGNI E., FREITAS I. and BOTTIROLI G.: Liver autofluorescence properties in animal model under altered nutritional conditions. Photochem. Photobiol. Sci. 7:1046-1053, 2008. (IF 2009: 2,708)

283. FERRIGNO A., TARTAGLIA A., DI NUCCI A., BERTONE V., RICHELMI R., NERI D., FREITAS I. and VAIRETTI M.: Further studies on long-term preservation of rat liver: Celsior versus UW solution. In Vivo, 22 : 681-686, 2008. (IF 2009: 1,171)

2009

284. VAIRETTI M, FERRIGNO A, CARLUCCI F, TABUCCHI A, RIZZO V, BONCOMPAGNI E, NERI D, GRINGERI E, FREITAS I, Cillo U.  Subnormothermic machine perfusion protects steatotic livers against preservation injury: A potential for donor pool increase? Liver Transpl. 15:20-29, 2009. (IF 2009: 3,724)

287 BARONZIO G.F. FREITAS I. and KWAAN H.: Significance of Tumor Microenvironment on the Genesis of: Interstitial Fluid, Angiogenesis, Haemostatic/Haemorheologic Abnormalities. Pathogenesis and Therapeutic Aspects. In: Cancer Microenvironment and Therapeutic Implications. Tumor Pathophysiology Mechanisms and Therapeutic Strategies (Baronzio G.F., Fiorentini G. and Cogle C.R., Eds) Springer, Berlin, 2009, pp. 41-64. ISBN: 978-1-4020-9575-7. DOI 10.1007/978-1-4020-9576-4

288. BARONZIO GF, FREITAS I., BARONZIO A., BARONZIO M., CRESPI E. and NETTI P.A.: Barriers to Drug Delivery in Cancer: Clinical Implications. In: Cancer Microenvironment and Therapeutic Implications. Tumor Pathophysiology Mechanisms and Therapeutic Strategies (Baronzio G.F., Fiorentini G. and Cogle C.R., Eds) Springer, Berlin, 2009, pp. 85-108. ISBN: 978-1-4020-9575-7. DOI 10.1007/978-1-4020-9576-4

289. BARONZIO G.F., FREITAS I., FIORENTINI G., CRUGNOLA A.R., HAGER D., CEPPODOMO D., KISELEVSKY M.V.and COGLE C.R.: Effects of Tumor Microenvironment on Immunity and Consequent Clinical Considerations. In: Cancer Microenvironment and Therapeutic Implications. Tumor Pathophysiology Mechanisms and Therapeutic Strategies (Baronzio G.F., Fiorentini G. and Cogle C.R., Eds) Springer, Berlin, 2009, pp. 165-188. ISBN: 978-1-4020-9575-7. DOI 10.1007/978-1-4020-9576-4

290. BARONZIO G.F., BARONZIO A., FREITAS I., CRESPI E. and GAUDINO G.: Effects of Tumor Microenvironment on Hyperthermia, Photodynamic and Nanotherapy. In: Cancer Microenvironment and Therapeutic Implications. Tumor Pathophysiology Mechanisms and Therapeutic Strategies (Baronzio G.F., Fiorentini G. and Cogle C.R., Eds) Springer, Berlin,2009, pp. 189-210. ISBN: 978-1-4020-9575-7. DOI 10.1007/978-1-4020-9576-4

293. FERRIGNO A., CARLUCCI F., TABUCCHI A., TOMMASSINI V., RIZZO V., RICHELMI P., GRINGERI E., NERI D., BONCOMPAGNI E., FREITAS I., CILLO U., VAIRETTI M.: Different susceptibility of liver grafts from lean and obese zucker rats to preservation injury. Cryobiology 59:327-534, 2009. (IF 2009: 1,718)

2010

296. CROCE A.C., DE SIMONE U., FREITAS I., BONCOMPAGNI E., NERI D., CILLO U., BOTTIROLI G.: Human liver autofluorescence: an intrinsic tissue parameter discriminating normal and diseased conditions. Laser Surg  Med, 42: 371-378, 2010. (IF 2009: 2,603)

297. ZAOUALI M.A., BEN MOSBAH I., BONCOMPAGNI E., BEN ABDENNEBI H., MITJAVILA M.T., BARTRONS R., FREITAS I., RIMOLA A., ROSELLÓ-CATAFAU J.: HIF-1 alpha accumulation in steatotic liver preservation: Role of nitric oxide. World J Gastroenterol.  16: 3499-3509, 2010.  (IF 2009: 2,092)

2011

298. ZAOUALÍ M.A., REITER R.J., PADRISSA-ALTÉS S., BONCOMPAGNI E., GARCÍA  J.J., BEN ABNENNEBI  H., FREITAS I., GARCIA-GIL  F.A., ROSELLO-CATAFAU J. Melatonin protects steatotic and non steatotic liver grafts against cold ischemia and reperfusion injury. J. Pineal Res. 250: 213-221, 2011. (IF 2009: 5,209)

299. BERTONE V., TARANTOLA E., FERRIGNO A., GRINGERi E., BARNI S., VAIRETTI M. and FREITAS I.. Altered alkaline phosphatase activity in the liver of obese Zucker rats respect to lean Zucker and Wistar rats discussed in terms of all putative roles ascribed to the enzyme. Eur. J. Histochem. 55: 24-32, 2011. (IF 2009: 0,886)

300. FERRIGNO A, RIZZO V, BONCOMPAGNI E, BIANCHI A, GRINGERI E, NERI D, RICHELMI P, FREITAS I., CILLO U, VAIRETTI M . Machine perfusion at 20°C reduces preservation damage to livers from non-heart beating donors. Cryobiology. 62:152-158, 2011. (IF 2009: 1,718)

302. CROCE A.C., SANTAMARIA G., DE SIMONE U., LUCCHINI F., FREITAS I., BOTTIROLI G.. Naturally-occurring porphyrins in a spontaneous-tumour bearing mouse model. Photochem Photobiol Sci. 2011 Apr 13. [Epub ahead of print] PubMed PMID: 21487628. (IF 2009: 2,708)

Credits: apnetwork.it